Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.
 

PARCO NAZIONALE DEL PINDO SETTENTRIONALE

PARCO NAZIONALE DEL PINDO SETTENTRIONALE

Il Parco Nazionale del Pindos settentrionale è stato creato nel 2005 con decisione ministeriale congiunta / decreto 23069 / Gazzetta ufficiale 639D (14/6/2005). Situato nella Grecia nord-occidentale, tra le Prefetture di Ioannina e Grevena, è il più grande Parco Nazionale terrestre greco, con una superficie di circa 800.000 ettari, che copre l’intera regione di Zagori, le aree di Konitsa e Metsovo e la porzione occidentale della prefettura di Grevena. La gestione del Parco Nazionale è affidata all’Agenzia di gestione del Parco nazionale del Pindos settentrionale, un ente pubblico sotto la supervisione del Ministero Greco per l’Ambiente e l’Energia.
Il valore ecologico del Parco Nazionale del Pindos settentrionale è riconosciuto a livello nazionale, europeo e internazionale. L’area protetta include due parchi nazionali preesistenti, il PN di Vikos – Aoos e il PN di Pindos (Valia Kalda) e undici Siti Natura 2000. Nel suo territorio sono presenti anche un’area classificata come Riserva Biogenetica, undici rifugi faunistici e infine una parte importante del GeoParco Vikos – Aoos, che fa parte della Rete europea e mondiale dei Geoparchi.
Le estese aree naturali del Parco Nazionale definiscono un luogo di grande interesse ecologico e di particolare importanza culturale ed estetica. Le alte vette delle montagne del Pindos settentrionale, come Smolikas – la seconda montagna più alta della Grecia (2.637 m), Tymfi (2.497 m), Vasilitsa (2.249 m), formano una grande catena montuosa ecologicamente molto diversificata. Le impressionanti gole di Vikos e Aoos danno vita a paesaggi mozzafiato.
Torrenti e fiumi, come il Voidomatis, l’Aoos, il Venetikos, creano un’impressionante rete idrografica. I laghi di montagna di Tymfi, Smolika e Fleggas, noti come “laghi del Drago”, sono i laghi di montagna più meridionali d’Europa, relitti dell’ultima era glaciale. Gli ecosistemi forestali, tra i più estesi del paese, e un elevato numero di specie vegetali e animali rare ed endemiche, definiscono un’area ad alto valore di biodiversità. Siti e monumenti antichi, ponti in pietra ed edifici caratteristici dell’architettura tradizionale completano lo scenario unico del Parco Nazionale del Pindos settentrionale.

Join the park: www.pindosnationalpark.gr/