Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.
 

ONG

CALLISTO

L’Organizzazione ambientale per la fauna selvatica e la natura CALLISTO è stata fondata nel 2004 a Salonicco da scienziati con una vasta esperienza in temi ambientali.
Gli obiettivi chiave di Callisto sono:
– Studio, gestione e conservazione delle popolazioni di specie selvatiche (orsi, lupi e altre specie minacciate) e degli habitat naturali minacciati
– Miglioramento della coesistenza tra uomo e fauna selvatica.
– Protezione dell’ambiente, inteso come bene collettivo pubblico, e attività di pressione sui centri decisionali sui temi legati all’ambiente naturale e alla qualità della vita umana.
Le azioni di Callisto.
L’Organizzazione è attiva nel campo della conservazione della fauna selvatica, soprattutto dei Grandi Carnivori, anche con interventi e azioni volti a facilitare la coesistenza di queste specie con l’uomo.
L’obiettivo è valorizzare e proteggere la bellezza della natura, il valore della diversità, il diritto alla vita.
Le attività hanno il fine di aumentare la consapevolezza dei cittadini, chiamandoli a prendere iniziativa per dare il proprio contributo nella risoluzione dei principali problemi universali, ambientali e sociali dei nostri tempi.
Risultati:
Le conoscenze dell’Organizzazione sono state testate nella realtà, con soluzioni integrate e applicazioni di successo in situazioni critiche di gestione degli ecosistemi e della biodiversità e conservazione delle risorse naturali, con un contributo anche allo sviluppo rurale sostenibile.
CALLISTO al giorno d’oggi:
– Monitora le popolazioni dei Grandi Carnivori in Grecia e intraprende azioni e iniziative per preservarle.
– Interviene per neutralizzare o minimizzare l’impatto di importanti progetti e interventi umani nell’ambiente naturale.
– Una squadra di emergenza orso (Bear Emergency Team) opera e interviene ogni volta che un animale è in pericolo (traffico illegali di animali, bracconaggio, ecc.) e nel caso di interazioni uomo-orso (avvicinamento di animali a centri abitati, presenza di animali “confidenti” per la presenza di fonti alimentari antropiche, ecc.).
– Opera azione di pressione sui centri decisionali per l’istituzione e l’effettivo funzionamento delle aree protette, nonché delle reti nazionali e internazionali di aree protette (es. la rete NATURA 2000) e per aumentare la connettività funzionale di queste tramite la creazione o protezione di corridoi ecologici.
– Sviluppa sinergie con altre organizzazioni ambientaliste sia in Grecia che a livello internazionale.
– Organizza programmi di volontariato per informare, attivare e coinvolgere i cittadini negli sforzi per la conservazione della natura.
– Progetta e coordina campagne e programmi per la consapevolezza e l’educazione ambientale.

WWF ITALIA

Il WWF Italia Onlus è un’organizzazione italiana per la conservazione della natura, impegnata a fermare il degrado del pianeta e costruire un mondo in cui l’uomo possa vivere in armonia con la natura.
Questi grandi obiettivi si traducono in centinaia di azioni volte alla protezione degli habitat minacciati e alla conservazione delle specie in pericolo. Ciò si concretizza mediante progetti di conservazione della natura, azioni legali, creazione e gestione di aree protette pubbliche e private, attività di educazione volte ad aumentare la consapevolezza ambientale dei cittadini.
In questo quadro, la conservazione della popolazione appenninica di Orso bruno (Orso bruno marsicano) è stata una priorità per il WWF Italia sin dalla sua fondazione, nel 1966. In questi 50 anni sono state avviate diverse azioni per la sua conservazione. E’ stata lanciata la campagna “Una mela per gli orsi”, è stato avviato il recupero di frutteti abbandonati, sono state distribuite recinzioni elettrificate agli apicoltori e agli allevatori e sono state organizzate numerose attività di educazione ambientale. Sono state inoltre avviate collaborazioni con Parchi nazionali, pubbliche amministrazioni e il Corpo Forestale dello Stato (ora Carabinieri Forestali) per attività di monitoraggio, conservazione e comunicazione. Il WWF Italia ha anche una rete di avvocati dedicati alla protezione degli orsi, per il contrasto delle attività illegali. L’Organizzazione ha promosso e partecipato a numerosi progetti nazionali ed europei, come il progetto LIFE “ARCTOS” per la conservazione degli orsi bruni. Tutte gli sforzi sono finalizzati a salvare questa specie unica sull’orlo dell’estinzione in Italia, e favorire la sua coesistenza con le comunità locali.